ACCORDINI STEFANO

Gaetano, il nonno degli attuali proprietari dell’Azienda Accordini, era mezzadro in Valpolicella provincia di Verona. Agli inizi degli anni settanta, con la fine della mezzadria, i vigneti sono acquistati e s’inizia a produrre il Valpolicella. In seguito, negli anni ottanta, avrà luogo la vendita del vino ai ristoranti e negli anni novanta le vendite si espanderanno a livello internazionale.
Oggi papà Stefano ha raggiunto l’età di 89 anni, l’azienda, che estende i suoi vigneti su 14 ettari e produce una media di 125.000 bottiglie annue, viene gestita da Daniele e Tiziano, con la collaborazione dei figli, ed esporta il 90% della produzione nei mercati del Nord Europa, Russia e USA.
I vitigni autoctoni Corvina, Rondinella e Molinara realizzano i vini Bardolino e Valpolicella, quest’ultimo, prodotto anche da Accordini, semplice e di pronta beva. Il Valpolicella è un vino quotidiano, vero cavallo di battaglia dell’Azienda e del territorio.
Stefano Accordini produce sei vini diversi, tutti a denominazione Valpolicella, tranne il Paxxo.
Con le uve raccolte dal 15 Settembre al 15 Ottobre, è prodotto il vino Valpolicella Classico composto di tre cloni: Corvina dal 50 al 75%, Rondinella dal 25 al 50% e Molinara dal 5 al 15%.
Per il Ripasso si segue il metodo di bagnare con il miglior Valpolicella le bucce, ancora intrise di tannino, dell’Amarone quando lo stesso è svinato dopo la fermentazione delle uve. Il vino, dopo una settimana di contatto con le bucce, riposerà in botte di rovere di secondo e terzo passaggio e si affinerà poi in barrique.
Il Passo, in seguito denominato Paxxo, è frutto delle uve lasciate appassire nelle cassette e in giusti locali opportunamente ventilati fino  a Novembre. In questo vino sono presenti anche il Cabernet Sauvignon e il Merlot.
L’Amarone invece prevede un appassimento delle uve per 120 giorni e un lungo riposo in barrique. Nella versione Fornetto, prodotto solo dopo le migliori vendemmie, l’appassimento è prolungato a 140 giorni.
Bloccando il processo fermentativo, prima della totale evoluzione degli zuccheri in alcol, si ottiene il Recioto.